ART ECONOMY 24
Sotto la lente
Indietro Archivio Archivio InviaInviaStampaStampa IngrandisciIngrandisciDiminuisciDiminuisci
18 ottobre 2009
Londra: Italian Sales bene ma senza superare le stime
di Chiara Zampetti

Le vendite di arte italiana moderna e contemporanea da Sotheby's e Christie's a Londra il 16 ottobre si sono concluse con risultati di tutto rispetto anche se senza grandi entusiasmi e colpi di scena. I 33 lotti offerti da Sotheby's hanno totalizzato 7.392.300 sterline, sfiorando il massimo stimato (5,6-7,6 milioni di £), e un venduto pari al 90,9% per lotto e 97,9% per valore.

I 37 lotti da Christie's (il lotto 63, una gouache con cavallo di Marino Marini, è stato ritirato dalla vendita) hanno totalizzato 5.797.400 £, al di sotto della stima di prevendita (6,5-9,4 £ senza buyer premium) con 8 lotti andati invenduti e il 72% del valore venduto.

Diversa la strategia delle due case d'asta: Sotheby's ha separato la vendita d'arte italiana da quella di contemporanea internazionale, mentre Christie's ha preferito inserire l'Italian Sale nell'Evening Sale dedicata all'arte contemporanea e del dopo-guerra con ben 38 lotti di arte italiana su un totale di 63, sottolineando così l'importanza dell'arte italiana per un collezionismo internazionale.

Da Sotheby's il lotto che ha battuto il prezzo più alto è stato un dipinto di De Chirico degli anni 20, "Interno con frutta", assegnato a un offerente al telefono per 881.250 £ (1.434.499 $) comunque al di sotto della stima di 900.000-1.200.000 $.

Da Christie's il prezzo più alto l'ha realizzato un "Concetto spaziale Attese", tela blu con sette tagli di Lucio Fontana venduto al telefono per 735.650 £ contro una stima di 500-700mila. Sebbene Fontana, protagonista indiscusso delle vendite d'arte italiana degli ultimi anni, non abbia realizzato i prezzi milionari a cui eravamo ormai abituati, alcune delle sue opere sono state ancora vendute al di sopra delle stime: "Un Concetto Spaziale, Attese", tela rossa a due tagli, eseguito nel 1966 da Sotheby's è stato scambiato per 457.250 £ (da 300-400mila £). Anche una terracotta bianca dipinta dello stesso artista ha generato un grande interesse in sala e ai telefoni realizzando 145.250 £, oltre il triplo della stima (45-55mila £).

Hanno battuto le previsioni, tra gli altri, anche Alighiero Boetti - da Sotheby's "Planisfero Politico" è passato per 337.250 £ -, Piero Manzoni - da Christie's "Achrome per 301.250 £ -, Gino Severini - da Christie's, "Studio per Mer=danseuse" per 265.250 £ -, Kounellis - da Sotbey's, "The Black Rose" per 409.250 £.

Da Christie's i tre topolini imbalsamati che si riposano su una sdraio sotto un ombrellone di Maurizio Cattelan sono stati contesi da due offerenti al telefono per raggiungere infine 325.250 £ (dalla stima 150-200mila £), riportandoci all'Evening Sale di Sotheby's dello scorso giugno quando il ritratto di Cattelan "Mini-Me" dalla stima minima di 180mila £ arrivò a 493mila dalla contesa tra due offerenti al telefono. Il risultato di venerdì è una conferma del sostengo dell'artista padovano da parte di seri collezionisti, quali Edlis a Chicago, Dakis Joannou ad Atene, Patrizia Sandretto re Rebaudengo a Torino, David e Danielle Ganek a New York e Philippe Niarchos a Parigi, e anche delle istituzioni: il Guggenheim Museum di New York sta programmando una retrospettiva dell'artista nel 2011. Cattelan è anche rappresentato da tre potenti mercanti: Marian Goodman a New York, Massimo De Carlo a Milano ed Emmanuel Perrotin a Parigi. Queste animate contese tra soli due collezionisti al telefono non stupivano in un mercato espansivo, ma oggi qualche curiosità la suscitano.

Cataloghi selettivi
Rispetto agli anni precedenti le Italian Sales 2009 sono caratterizzate da un catalogo più asciutto e lotti non più milionari. L'edizione del 2007 da Sotheby' s includeva 56 lotti aggiudicati per 15.197.475 £, mentre Christie's lo stesso anno vendeva 67 lotti per 14.759.000 £. Anche nell'ottobre del 2008, quando il mercato mostrava meno liquidità per l'arte contemporanea, i risultati dell'Italian Sale avevano stupito e confermato la stabilità della categoria: Sotheby's realizzava il più alto totale per un'asta d'arte italiana con 13.583.725 £ e Christie's vendeva 48 lotti per un totale di 11.010.400 £.

Se la riduzione dei lotti di alta qualità in offerta in generale in asta può essere in parte giustificata con un aumento del numero di vendite private nei primi sei mesi del 2009 - specialmente per opere importanti i clienti preferiscono evitare di esporre pubblicamente la loro vendita e il rischio di bruciare un'opera sul mercato- questo non sembra essere valido per l'arte italiana.

Secondo Bloomberg, Christie's nella prima metà del 2009 ha venduto 133,1 milioni di sterline di arte tramite vendite private e, a credere a una pubblicità sull'Art Newspaper negli ultimi tre anni Sotheby's avrebbe venduto 1,5 milairdi di sterline in transazioni private.

"Non sono in grado di fornire un valore percentuale rispetto al totale delle vendite di arte italiana, ma posso senz'altro dire che le nostre aste rimangono ad oggi il canale privilegiato per la vendita di opere d'arte arte italiana del XX secolo" afferma Mariolina Bassetti, direttore internazionale nel dipartimento di Post-War & Contemporary Art di Christie's.

Sembra quindi che in questo periodo ancora incerto chi possiede opere d'arte italiana di grande rilevanza preferisca non venderle e che chi compra, a parte i casi di opere veramente particolari, preferisca aspettare, a meno che non riesca ad assicurarsi l'opera ad un prezzo veramente scontato. Questa volta la maggior parte dei mercanti di arte italiana presenti in asta si sono limitati ad osservare o a fare offerte spesso al di sotto del prezzo minimo di stima. Per lo più le vendite sono avvenute ai telefoni e secondo Sotheby's dei dieci lotti più costosi in vendita nove sono andati a collezionisti privati, per la maggior parte europei.
c@chiarazampetti.com



Maurizio Cattelan (b. 1960)
Untitled
three taxidermied mice, wood, plastic, fabric, toy deckchair and umbrella
mice: lifesize
Executed in 1997
Estimate £150,000 - 200,000
Sold for: £325,250
© CHRISTIE'S IMAGES LTD. 2009


LUCIO FONTANA (1899-1968)
Concetto spaziale, Attese (1968)
signed, titled and inscribed 'l. Fontana "Concetto Spaziale" ATTESE Serafina, Giuseppina, Teresa e Emilia qual'è [sic] il problema del sesso??' (on the reverse)
waterpaint on canvas, cm 80 x 100
Stima 500-700 mila £
Prezzo battuto 735 .,650 £ - 1,197 . 638 $ - 801 . 859 €
© Christie's Images Limited 2009
PINO PASCALI(1935-1968)
Pelle conciata (1968)
acrylic on synthetic blue fur, cm 230 x 160
Stima: 350- 550 mila £
Prezzo battuto 433 . 250 £ - 705 . 331 $ - 472 . 243 €
© Christie's Images Limited 2009

ALIGHIERO BOETTI (1940-1994)
"Planisfero politico" (1969).
Mixed-media on paper map laid down on canvas,
cm 78 x 125
Battuto per 337.250 £ (548.976 $)
Stima: 220.000 - 250.000 £
© Christie's Images Limited 2009
GIORGIO MORANDI (1890-1964)
Natura morta (1941)
oil on canvas , cm 40 , 7 x 5 3,8
Stima: 400-600 mila £
Prezzo battuto 481,250 £ -783 .475 $ - 524 . 563 €
© Christie's Images Limited 2009
SALVATORE SCARPITTA (1919-2007)
"Vulcania" (1960).
Bandage and mixed-media on canvas, cm 77 x 72,4
battuto per 289.250 £
Stima: 150.000 - 200.000 £
© Christie's Images Limited 2009
GIORGIO DE CHIRICO (1888 - 1978)
"Interno con frutta". Oil on canvas, cm 129,5 x 97
Barttuto per 881.250 £ (1.434.499 $)
Battuto per 881.250 £
Stima: 900.000 – 1.200.000 £
© Christie's Images Limited 2009
top
Galleria del giorno
Galleria Oltremare
Direttore: Silvia Ricci
Fondata nel: 2004
Città: Castiglioncello (LI)
IN EVIDENZA
Mps Art Market Value Index

Mps Art Market Value Index: Settimana in ripresa il listino americano S&P 500 (-1,06%), e bene anche piazza affari, che registra una decisa salita del FTSE Mib 500 (-1,64%).